Rider BlogPosted on 16.09.2020

Le novità del primo CCNL Rider in Europa

L’Italia è diventata il primo Paese in Europa con un contratto a tutela dei rider, nell’ambito del lavoro autonomo. Finalmente, grazie al nuovo CCNL, i rider nel settore food deliveryavranno maggiori tutele e vantaggi, scopri quali:


  • Compenso minimo:10 euro lordi per ora lavorata, cioè un importo calcolato in proporzione al tempo per svolgere ogni consegna. 


  • Indennità integrative: si tratta di indennità riconosciute su tre variabili: lavoro svolto di notte durante le festività e in condizioni meteorologiche sfavorevoli.


  • Incentivo orario di 7 euro lordi: nelle città di nuova apertura del servizio di food delivery possono verificarsi volumi di ordini inferiori, per questo è stato introdotto un incentivo per i primi 4 mesi dall’apertura che fissa un compenso minimo di 7 €. 


  • Sistemi premiali: un sistema per valorizzare i rider che operano con maggiore frequenza, pari a 600 euro ogni 2.000 consegne effettuate.


  • Dotazioni di sicurezza: fra queste è previsto almeno un indumento ad alta visibilità e un casco per chi va in bicicletta, entrambi potranno essere rinnovati rispettivamente ogni 1.500 e 4.000 consegne effettuate. Continueranno ad essere forniti inoltre i dispositivi anti Covid-19.


  • Assicurazione: è prevista lacopertura assicurativa INAIL contro infortuni sul lavoro e malattie e una copertura privata per danni a terzi a carico di Just Eat. 


  • Formazione:saranno introdotticorsi di formazioneper la sicurezza stradale e il trasporto degli alimenti.


  • Divieto di discriminazione, pari opportunità e la tutela della privacy:il sistema di assegnazione degli ordini non tiene conto delle caratteristiche personali di ciascun rider.


  • Contrasto al caporalato ed al lavoro irregolare: un obiettivo che sarà portato a termine grazie ad una serie di iniziative per contrastare potenziali situazioni illecite.


  • Diritti sindacali

 

Approfondisci tutte le novità del nuovo Contratto Rider e leggi le FAQ cliccando qui