Quattro tipologie di persone per quattro frigoriferi vuoti. Ma non disperate… per loro un #FrigoVuoto è un foglio bianco sui cui dare libero sfogo alla fantasia, un cofanetto di una serie tv inedita da scartare, il finale aperto di un film bellissimo o un vagone deserto del treno. Tutto questo grazie a JUST EAT.

E voi? A quale categoria appartenete?

 

1) La mamma al fulmicotone

 

giphy (2)

Hai sfidato l’indignazione di tua suocera quando hai deciso di tornare a lavoro dopo il primo figlio. Quando lo hai fatto dopo il terzo… le è venuto un eczema per lo stress. Ma tu adori il tuo lavoro ed è un particolare trascurabile se una volta – una volta soltanto – ti sei dimenticata di andare a prendere Enrico al corso di Judo.

Tre figli. Quindici anni di matrimonio. Avete a disposizione una manciata di ore a settimana per occuparvi della casa, della spesa e di voi stessi.

La domenica è tragica. La lavatrice, la sabbia del gatto, i compiti, il cane da portar fuori e… il #FrigoVuoto e gli occhi dei figli che implorano cibo. Hai smesso di sentirti in colpa davanti al #FrigoVuoto quando hai capito che era come un foglio bianco: mancavano solo dei pastelli per disegnare tutto ciò che desideravate.

La domenica sera è il vostro momento JUST EAT. Come una famigliola felice da spot televisivo, ordinate la vostra cena e vi godete senza stress quel che resta del week end.

 

2) I serial dipendenti con un debole per la science-fiction (e la pizza)

giphy (6)

Hai appena scartato il cofanetto della prima serie (con dodici ore di contenuti extra) di Battle Star Galactica. Avresti dovuto aspettare i tuoi amici, ma non ce l’hai fatta. Gli hai invitati a cena proprio per questo. Il fatto che il tuo frigo, ad eccezione di una cassa di birra del discount, sia privo di beni commestibili non è un problema. Lo fate una volta all’anno. Maratona Battle Star Galactica, fiumi di birra e pizza come se non ci fosse un domani. Non dovete neanche alzarvi dal divano. Ordinate tutto ciò che desiderate direttamente da smarthone e vi fate consegnare a domicilio le vostre pizze che consumerete rigorosamente nel cartone. Questo è il vostro momento JUST EAT.

Il #FrigoVuoto? È come il confanetto della tua serie preferita inedita da scartare. Il contenuto deve essere ancora svelato. Basta ordinare tutto ciò che desideri su JUST EAT.

3) Il lupo solitario (pendolare)

giphy (7)

La  donna seduta accanto a te in treno sta parlando da 34 minuti al telefono della stitichezza del figlioletto, con un tono di voce talmente alto che ti vibra lo sterno. Sono le otto del mattino e ti aspettano otto ore di lavoro, più un paio di straordinari. Tempo di consegne e di revisioni. Nelle ultime settimane non hai fatto altro che salire sul treno, lavorare, risalire sul treno, tornare a casa, fagocitare qualcosa di pronto e da scaldare (zuppe liofilizzate, surgelati insapori e sbobbe in scatola…) e andare a dormire.

Non ami cucinare. Non ami fare la spesa. Non ami lavare i piatti. Hai una ex che riusciva a friggere e impastellare qualsiasi cosa camminasse. Poteva andare avanti a cucinare per ore e ore e non ti permetteva di mettere piede in cucina. Ora la tua cucina sembra quella da esposizione di un mobilificio. Immacolata e sterile. Ti ci muovi a disagio.

Eppure è rimasto quell’impulso incondizionato e istintivo di tornare a casa e aprire il frigo alla ricerca di qualcosa… che non trovi. Mai. Ma a chi importa? Per te, il #FrigoVuoto è come un vagone del treno nei giorni di ponte. Tranquillità, zen e infinite possibilità di scelta. 

4) La studentessa “faccio cose vedo gente” che ama il cinema muto

giphy (8)

Ti sei trasferita in una grande città per studiare cinema. Tra una lezione e l’altra studi in biblioteca. A casa hai troppe distrazioni. Ti alzi ogni tre minuti per cercare qualcosa da mangiare nel frigo. No! Non hai il verme solitario, ma una nevrosi tipica di chi sta preparando un esame ad un passo dalla laurea.

Il martedì sera hai il cineforum. Dopo la proiezione puoi andare avanti a dissertare su ogni singola inquadratura, fino alle prime luci dell’alba. Il mercoledì hai il corso di fotografia. Giovedì la  presentazione di un libro di un autore polacco. Venerdì, al posto di fare la spesa, sei andata all’inaugurazione di una mostra di un’artista giapponese femminista che scatta polaroid ai suoi piedi.

Sabato e domenica? Volantinaggio e presidio contro la chiusura dello spazio autogestito con apericena vegetariana, concerto e dj set.

Oggi è lunedì. La tua settimana è piena di cose che ami e che ti appassionano, ma il frigo è vuoto. Poco importa, perché il tuo #FrigoVuoto è come un finale aperto in un film di David Lynch… pieno di infinite possibilità. Il lunedì sera è il tuo momento JUST EAT. Insieme alle coinquiline ordini dal pc, tutto quello che volete e ve lo fate portare a casa. Mangiate insieme. Nessuna deve cucinare. Nessuna deve lavare i piatti e per una sera andate tutte d’amore e d’accordo.

E ora tocca voi documentare

il vostro momento JUST EAT!

Fotografate il vostro #FrigoVuoto.

Pubblicatelo su Facebook o Twitter con l’hashtag #FrigoVuoto e taggate JUST EAT!

Ai più originali regaliamo uno sconto!

E lo sconto si fa più succulento se ci mettete la faccia (fatevi un selfie!) o se vediamo il logo* di JUST EAT!  

*non ce l’avete? Disegnatelo, tatuatevelo, mimatelo, scolpitelo con gli avanzi di cibo…

Libero spazio alla fantasia!